Giovanni Agnelli

(1866-1945)

Parlamentare del Regno d'Italia, Senatore sotto il fascismo.

Nel 1908 venne accusato di aggiotaggio e falso in bilancio. Fu assolto, anche se le perizie avevano confermato tutte le accuse, grazie alle pressioni esercitate sui magistrati dall'allora Ministro di Grazia e Giustizia Vittorio Emanuele Orlando.

 

 

 

 

 

 

Pietro Ratto

 

LA FAMIGLIA AGNELLI

LA FAMIGLIA CARACCIOLO

 

 

Famiglia di origine probabilmente cuneese, delle cui antiche radici - risalenti probabilmente al Cinquecento, si sono perse molte informazioni.

Oggi il capostipite è considerato Giuseppe Francesco Agnelli, banchiere, imprenditore agricolo ed importatore di spezie e di zucchero, nato nel 1789. Dal matrimonio con Maria Maggia nacquero cinque figli, tra i quali Edoardo, che si sposò con Aniceta Frisetti, proveniente da una famiglia piemontese molto ricca. Il figlio di Edoardo, Giovanni Agnelli (1866-1945), fondò la FIAT nel 1899, diventandone anche Amministratore delegato e Presidente. Nel 1920 acquistò un quinto del pacchetto azionario del quotidiano La Stampa giungendo a controllarlo completamente nel giro di soli sei anni. Il figlio di Giovanni - Edoardo, morto prematuramente (in un incidente aereo), così come il suo omonimo nonno - lasciò sette figli avuti con la moglie, la Principessa Virginia Bourbon Del Monte. Tra questi il secondogenito Giovanni Agnelli, detto Gianni (1921-2003), senatore e imprenditore. Nel 1953 Gianni Agnelli sposò Marella Caracciolo, il cui fratello Carlo Caracciolo due ani dopo fondò, insieme ad Eugenio Scalfari, il Gruppo L'Espresso-La Repubblica, attualmente proprietà di Carlo De Benedetti. Carlo Caracciolo, nel 2007, è diventato secondo azionista del quotidiano Liberation, il cui primo azionista è il Gruppo Rothschild. I Caracciolo sono una delle più antiche ed influenti famiglie della nobiltà napoletana. 

Nel 1974 si celebrò il secondo matrimonio tra le famiglie Agnelli-Caracciolo: Umberto Agnelli sposò in seconde nozze (divorziando da Antonella Bechi Piaggio), Allegra Caracciolo, cugina di Marella.

Una delle sorelle di Gianni, Clara Agnelli, è andata in sposa del Principe Tassilo von Fürstenberg, proveniente da una casata principesca tedesca tra le più antiche e potenti. Tra i loro figli figura lo stilista Egon von Fürstenberg (1946-2004), che ha a sua volta sposato la stilista Diane Halfin (contro il parere dei Fürstenberg, che non volevano imparentarsi con una famiglia ebrea), da cui divorziato dopo tre anni. Un'altra sorella, Cristina Agnelli, nel 1947 ha sposato Brandolino, Conte dei Brandolini d'Adda, imparentatisi poi con i Rothschild nel 1987.

Nel 1975 la figlia di Gianni e Marella Agnelli, Margherita Agnelli, sposò Alain Elkann, nonno del Presidente del Concistoro ebraico di Parigi, John Elkann, succeduto - per la prima volta nella storia - ad un Rothschild. Gli Elkann (Elchanan) sono un'antichissima famiglia di banchieri ebrei, antenati di Mayer Amschel Rothschild, imparentati con questa famiglia dal XVI secolo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Maggiori informazioni sul nuovo libro di Pietro Ratto,

I Rothschild e gli altri, Arianna Editrice

 

Pagina Facebook: I Rothschild e gli Altri